Possono iscriversi tra i Seller le Imprese Sociali, Cooperative di produzione e lavoro e tutti gli operatori dell’Economia Sociale che propongono beni e servizi al mercato.

Scopri di più
 
Possono iscriversi tra i Buyer le Imprese, Istituzioni/Enti Privati, Associazioni, Federazioni e Fondazioni, interessate a servizi e prodotti offerti dal mondo dell’Economia Sociale.

Scopri di più
 

Buone Pratiche

Rubrica Good Business - Profit e Non Profit, il ponte dell'Articolo 14

Rubrica Good Business - Numero di Marzo 2017

Cosa succede quando Profit e Non Profit si incontrano? È GOOD BUSINESS! Leggi l'articolo, della rubrica Good Business, dal titolo "Profit e Non Profit - Il ponte dell'Articolo 14"

Fra gli addetti ai lavori ci si intende, quando si parla di “articolo 14”, ma l’espressione resta criptica ai più. È l’articolo del D.Lgs. 276/03 ai sensi del quale sono nate negli anni in Italia, su base territoriale, le convenzioni che permettono alle imprese di adempiere gli obblighi di legge, per l’inserimento di  persone disabili, affidando commesse a cooperative sociali.

«Siamo stati fra i primi a sperimentare questo strumento», dice Elio Tumiati, vice-presidente e direttore tecnico di CoopWork, cooperativa sociale di Sesto San Giovanni (Milano) attiva da vent’anni, «senza il quale non saremmo riusciti a contattare tante aziende». Nel 2005 CoopWork, che oggi occupa circa 80 persone, fu scelta da Ikea per la gestione del servizio di lavaggio stoviglie presso lo store di Carugate. Il primo contatto avvenne via internet, modalità dominante anche oggi. Il che significa che permangono difficoltà per il privato sociale a farsi conoscere dalle aziende: «In questo senso l’articolo 14», ragiona Tumiati, «ci è venuto in soccorso, aiutando a superare difficoltà commerciali e di marketing». Per anni CoopWork, che pubblica il bilancio sociale fin dal 2005, ha gestito il medesimo servizio anche per il negozio Ikea di Corsico. Ma soprattutto quella col colosso svedese dell’arredamento, che vale circa il 30% del fatturato prodotto dalla cooperativa con attività in convenzione ex-articolo 14, è stata la commessa da cui sono poi nate parecchie altre occasioni commerciali: Armani, Moleskine, Accor Hospitality Italia sono alcuni dei nomi che figurano fra i committenti della cooperativa, che lavora anche col pubblico.

L’articolo 14 è un aiuto importante nella costruzione di ponti tra profit e non profit. Ma poi, come sempre, c’è bisogno di competenza e costanza per cementare le relazioni: «Nel profit», sottolinea Tumiati, «si richiedono standard qualitativi più elevati, ma si tiene conto di più del rapporto fiduciario che si crea nel tempo. Conta anche la storia, la presenza sviluppata sul territorio. E il fatto di poter dimostrare che si lavora con tante realtà».

Luca Guzzabocca

http://www.righthub.it/images/media/docs/Good_Business_VITA_bookazine_marzo2017.pdf

Good Business è la rubrica mensile curata dal fondatore e General Manager di Right Hub Luca Guzzabocca e pubblicata su VITA Bookazine.